STANZA MULTISENSORIALE: SCUOLA SECONDARIA DI PIASCO

 

 

                                                        SCUOLA SECONDARIA DI PIASCO

ALLESTIMENTO DELLA STANZA  MULTISENSORIALE ( SNOEZELEN ROOM) PER ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI

  ALBUM FOTOGRAFICO DELL'INAUGURAZIONE  

La scuola dell’obbligo sta attualmente lottando contro l’accrescersi delle differenze cognitive e motivazionali degli alunni, e, in generale, contro le difficoltà di molti bambini e ragazzi nel conseguire gli apprendimenti necessari allo sviluppo personale e per una positiva integrazione sociale. Il fenomeno è ancora più evidente, però, nei contesti dove permangono situazioni di disabilità che minano alla base sia le facoltà cognitive che relazionali. Anche in questi casi, oltre a provvedere ai bisogni primari, occorre oggi rispondere a questa grave situazione che rischia di trasformarsi in emarginazioni. Senza un’adeguata stimolazione delle loro abilità residue, non è possibile, infatti, garantire piena dignità umana e autonomia ai minori deprivati, perché possano da adulti diventare il più possibile artefici del proprio progetto di vita e integrati in un contesto sociale, che possa sostenere.

            In  relazione a quanto sopra, è stata realizzata, nella scuola secondaria di 1° grado del plesso di Piasco, un’aula multisensoriale finalizzata a rimuovere gli elementi di svantaggio che più frequentemente manifestano gli alunni disabili. In particolare, intende agire su tre ordini di fattori: emotivo-affettivi: sviluppo delle sensibilità sensoriali ( suoni, odori, cascate di luci, musiche); relazionali (costruzione di un’appartenenza di gruppo; attivazione di una relazione privilegiata con un adulto competente, valorizzante e affettivamente supportivo); cognitivi (sviluppo della memoria, dell’attenzione).

            L’aula prevede la strutturazione e la sperimentazione di setting didattici innovativi, che utilizzino prevalentemente le tecnologie specifiche, consistenti in:

  • Ambiente sonoro con diffusori di musiche e suoni;
  • Cascata di luce e proiezioni specifiche
  • Diffusori di odori;
  • Materasso ad acqua e poltrone avvolgenti sicure

            La creazione di ambienti di condivisione delle risorse individuate o appositamente costruite per i bisogni formativi e dei percorsi via via strutturati e sperimentati, consentirà di attuare e diffondere buone pratiche in contesti di svantaggio.

            Sulla base di quanto sopra descritto, si è proceduto  alla creazione di un’aula multisensoriale (Snoezelen room)  nel plesso di Scuola Media di Piasco, dove verranno organizzate specifiche attività per tutti gli alunni della valle Varaita con tali problematiche. Il trasporto verrà concordato con le famiglie e i Comuni.

Alla realizzazione hanno concorso numerose realtà del territorio, dalla Fondazione della Cassa di Risparmio di Saluzzo alla ditta Speme di Piasco, il Comune di Piasco, l’associazione Aido, i cui volontari si sono adoperati per la predisposizione del locale, e naturalmente le due scuole, l’Istituto Comprensivo e la Scuola Materna paritaria “Milena Cavallo”.

 

            Un grazie anche al sig Piero Massardi, marito della  Sig.ra Carla Gaveglio , vittima piaschese dell’attentato del 14 luglio 2016 a Nizza, alla quale verrà intitolata l’aula. L’inaugurazione alla presenza delle autorità è fissata per martedì 12 marzo alle ore 17.30

 

Questo sito utilizza cookie tecnici.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Cookie